Elon Musk e la guerra mondiale cibernetica

Â
Putin dichiara che la IA permetterà alla nazione che la genera di diventare il padrone del mondo. Il CEO di Tesla risponde senza perdere la calma: l’intelligenza artificiale farà scoppiare la terza guerra mondiale

 

Roma – Le discussioni più o meno a sproposito sull’intelligenza artificiale hanno da tempo travalicato i confini della specialistica per imporsi come argomento jolly sulla bocca di tutti, una questione che interessa – tra gli altri – anche il presidente russo Vladimir Putin e le potenziali conseguenze che questo genere di tecnologia potrebbe avere sugli equilibri di potere mondiali.
Parlando ad alcuni studenti, Putin ha detto che l’intelligenza artificiale è “il futuro” non solo per la Russia ma anche per tutto il genere umano; la IA è in grado di offrire opportunità colossali ma è anche portatrice di rischi e minacce che sono “difficili da prevedere”, ha continuato il presidente russo, e chi sarà in grado di conquistare il primato tecnologico nel settore diventerà anche il “padrone del mondo”.
Putin si spinge a evocare scenari da guerra cibernetica dove a combattere saranno soltanto i droni, e una volta distrutti tutti i droni a un ipotetico nemico non resterà che arrendersi al Paese che controlla la cyber-armata vincitrice. Ma lo sviluppo di una posizione di monopolio per il nuovo padrone del mondo con la IA più capace non è uno scenario desiderabile, ha concluso Putin.
Benvenuto in WordPress. Questo è il tuo primo articolo. Modificalo o eliminalo, e inizia a creare il tuo blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *